La Pasqua è passata da qualche giorno ma voglio lo stesso condividere con voi la ricetta della pastiera, uno dei dolci pasquali che più amo.

Sino a qualche anno fa era quasi impossibile trovare a Cambridge gli ingredienti necessari per realizzarla ma quest’anno, finalmente, ho trovato quasi tutto! Immaginate la mia gioia!

La preparazione è un po’ lunga, devo ammetterlo, ma il risultato è una torta deliziosa e profumatissima, quindi vale davvero la pena spendere qualche ora in più in cucina.

Pastiera

Tempo di cottura:1 e 50 minuti
Porzioni:12 fette

Ingredienti

  • Per la frolla
  • farina 00: 330 grammi
  • burro: 100 grammi
  • strutto: 65 grammi
  • zucchero semolato: 130 grammi
  • tuorli: 4
  • uova medie: 1
  • lievito per dolci: 1 punta di cucchiaino
  • acqua fior d'arancio: 1 cucchiaio
  • limone (la scorza grattugiata): 1
  • Per la crema di ricotta
  • ricotta di pecora: 400 grammi
  • zucchero semolato: 325 grammi
  • uova medie: 3
  • tuorli: 3
  • cannella in polvere o saporita: 2 cucchiaini
  • acqua fior d'arancio: 5 cucchiai
  • canditi misti: 100 grammi
  • Per la crema di grano
  • grano cotto in barattolo: 580 grammi
  • latte intero: 400 grammi
  • strutto: 50 grammi
  • zucchero semolato: 1 cucchiaio
  • limone biologico (la scorza intera): 1
  • arancia biologica (la scorza intera): 1

Istruzioni

  1. Il giorno prima preparare la frolla unendo nell'impastatrice con il gancio a foglia la farina, il lievito, lo zucchero, il burro, lo strutto e la scorza grattugiata del limone. Azionare l'impastatrice e quando si saranno formate tante briciole grosse versare le uova e l'acqua di fiori d'arancio.Far assorbire poi rovesciare sul piano da lavoro e compattare l'impasto senza scaldarlo troppo. Avvolgere in pellicola e mettere in frigo.
  2. Sempre il giorno prima far scolare molto bene la ricotta e poi unirla allo zucchero e conservarla in frigo.
  3. Il giorno dopo stendere la frolla e foderare una teglia di circa 30 cm di diametro e 4 cm almeno di profondità. Mettere in frigo.
  4. Scolare il grano dall'acqua in cui è conservato, metterlo in un pentolino dal fondo spesso con il latte, lo strutto, lo zucchero e le scorze degli agrumi. Portare a bollore, abbassare la fiamma e cuocere per 30 minuti circa sino ad ottenere una crema densa e vellutata, ma con ancora i chicchi di grano interi.Eliminare le scorze e far raffreddare completamente.
  5. Passare il mix di ricotta e zucchero attraverso un colino per eliminare gli eventuali grumi poi aggiungere la cannella e le uova, una ad una, mescolando con una spatola sinché saranno inglobate. Aggiungere l'acqua di fiori d'arancio e i canditi poi la crema di grano perfettamente fredda.Mescolare bene e riempire il fondo di frolla sino a 6 mm circa sotto il bordo della teglia.
  6. Stendere la rimanente frolla, ricavare delle strisce larghe almeno 1,5 cm e decorare la parte superiore della pastiera incrociandole a formare il tipico disegno a rombi.
  7. Cuocere in forno preriscaldato a 150°C per circa 1 ora e 50 minuti. La pastiera dovrà diventare di un bel dorato scuro e cuocere lentamente.Una volta cotta conservare in luogo fresco e consumare con una spolverata di zucchero al velo a partire dal giorno dopo per lasciar tempo al mix di sapori e profumi di intensificarsi. Scoprirete che più giorni passano e più la pastiera sarà saporita.

Note

Se non amate sentire i chicchi di grano e i canditi sotto i denti potete frullare circa 150 grammi della crema di grano e tritare finemente i canditi.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

No