Ieri mattina ho trovato al mercato delle belle melanzane, so che non è la loro stagione, ma sapete che trovare bella frutta e verdura a Cambridge non è tanto semplice, così le ho prese lo stesso e ho preparato un torta salata super gustosa! Il bello delle torte salate è che ci si può sbizzarrire con mille ripieni diversi, basta mettere insieme poche verdure e formaggi ed il risultato è sempre delizioso! Io adoro prepararle per le feste in casa perchè sono perfette sul tavolo del buffet;  spesso le preparo anche come “salvacena” quando non ho voglia di stare tanto in cucina, basta servirle con un’insalata e la cena è pronta.

In questa ricetta uso una frolla salata molto saporita ma, se non avete tempo o voglia di prepararla, potete acquistare un rotolo di pasta brisèe o sfoglia già pronta e sarà ugualmente buona.

Torta salata con melanzane, patate e pomodori

Una gustosa torta salata ricca di verdure

Tempo di preparazione:1 ora circa
Tempo di cottura:30 minuti circa
Tempo di attesa:1 ora (riposo frolla)
Porzioni:10 persone

Ingredienti

  • Per la frolla
  • farina 00: 250 grammi
  • amido di mais: 25 grammi
  • farina di mandorle: 30 grammi
  • burro morbido a cubetti: 150 grammi
  • uova medie: 1
  • tuorli: 2
  • latte (un pochino se necessario)
  • Per il ripieno
  • melanzana: 1
  • patata: 100 grammi circa
  • pomodori ciliegino: 10
  • mozzarella: 1
  • panna fresca: 150 millilitri
  • latte intero: 150 millilitri
  • uova intere: 3
  • Parmigiano grattugiato grattugiato: 50 grammi
  • sale (q.b.)
  • olio extra vergine d'oliva per spennellare le melanzane (q.b.)
  • pepe (q.b.)
  • Noce moscata grattugiata (q.b.)

Istruzioni

  1. Mettete in planetaria con il gancio a K farina, amido, farina di mandorle, sale e burro, lavorate sino ad ottenere tante briciole come per una comune frolla.
  2. Sbattete leggermente l'uovo intero con i tuorli ed aggiungeteli all'impasto piano piano. Se il composto dovesse risultare ancora troppo secco aggiungere un pochino di latte sino ad avere una pasta liscia.
  3. Fermate la planetaria, rovesciate l'impasto sul tavolo leggermente infarinato, formate un panetto e conservate in frigo coperto con pellicola per 1 ora.
  4. Sbucciate la patata e affettatela a fette spesse 4 mm (non di più) poi mettetele in una ciotola piena di acqua fredda.
  5. Affettate la melanzana a fette spesse 1 cm (non di più), disponetele su una teglia rivestita di carta forno, spennellatele con olio e condite con poco sale e pepe.Cuocete in forno girandole a metà cottura per circa 15 minuti a 200 gradi. Dovranno essere leggermente dorate.
  6. Tagliate i pomodorini a metà e la mozzarella a fette spesse 5 mm.
  7. Stendete la pasta e foderate con essa una teglia di circa 25 cm di diametro e alta almeno 3,5 cm. Bucherellate il fondo e mettete a riposare 15 minuti in frigo
  8. In una ciotola unite il latte, la panna, le uova, il parmigiano, una grattugiata di noce moscata, sale e pepe e mescolate con una frusta a mano.
  9. Riprendete la base di frolla e disponete sul fondo le melanzane, poi sistemate i pomodorini negli spazi creati tra una fetta e l'altra, adagiate anche le fette di patata (scolate e asciugate bene dall'acqua un cui erano a bagno) e infine sistemate le fette di mozzarella.Con un mestolo da minestra riempite la torta salata con la crema di latte e panna: fate piano piano aspettando tra un cucchiaio e l'altro che il liquido sparga bene tra i vari ingredienti per evitare che strabordi.
  10. Trasportate la teglia lentamente dentro il forno (sempre per evitare che il liquido esca!) e cuocete a 180°C per circa 30 minuti sinché sarà bella dorata in superficie.Trasportate la teglia lentamente dentro il forno (sempre per evitare che il liquido esca!) e cuocete a 180 gradi per circa 30 minuti sinché sarà bella dorata in superficie.Trasportate la teglia lentamente dentro il forno (sempre per evitare che il liquido esca!) e cuocete a 180 gradi per circa 30 minuti sinché sarà bella dorata in superficie.

Note

Per una versione più leggera (se leggera si può considerare una torta salata 😉 ) potete grigliare le melanzane su una piastra anzichè cuocerle in forno.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

No