La piadina, tipicamente romagnola, è ormai diffusa in tutta Italia e nel mondo come delizioso street food. Prepararla in casa è veramente facilissimo e da un sacco di soddisfazioni!

Si presta a mille farciture, sia salate che dolci, e se conservata bene in un contenitore ermetico dura alcuni giorni in frigorifero pronta per essere farcita in pochi minuti. Basta giusto una scaldata sulla piastra et voilà pronta una deliziosa piadina 🙂

La piadina

Porzioni:10 piadine da 20 cm ø

Ingredienti

  • Per l'impasto
  • farina 00 setacciata: 500 grammi
  • strutto (oppure 80 grammi olio): 100 grammi
  • acqua: 180 grammi
  • sale fino: 2 cucchiaini
  • bicarbonato: 2 cucchiaini
  • Per il ripieno
  • melanzane viola: 2
  • formaggio caprino: 1 tronchetto
  • pomodori datterino: 200 grammi
  • rucola: 200 grammi
  • tonno sott'olio: 200 grammi
  • Olive verdi denocciolate: 50 grammi
  • maionese: 2 cucchiai
  • mandorle tostate: 50 grammi
  • spicchi d'aglio: 2
  • d'olio extra vergine d'oliva (q.b.)
  • sale (q.b.)
  • pepe (q.b.)

Istruzioni

  1. Tagliate le melanzane a fette spesse 1 cm circa, salatele e disponetele in un colapasta con sotto una ciotola per mezz'ora per eliminare il gusto amaro. Poi sciacquatele leggermente, tamponatele e sistematele in una teglia coperta di carta forno. Condite con un filo d'olio, sale, pepe e l'aglio tagliato a fettine. Cuocete in forno a 200°C sinché si coloreranno.
  2. Preparate l'impasto riunendo tutti gli ingredienti eccetto l'acqua in una ciotola e iniziate ad impastare aggiungendo piano piano l'acqua. Quando si sarà formata una massa più o meno omogenea trasferitela sul piano da lavoro leggermente infarinato ed impastate sinché avrete una palla. N.B. a questo punto l'impasto non sarà liscissimo ma, non vi preoccupate, nel passaggio successivo si sistemerà. Avvolgete in pellicola e fate riposare per un'ora.
  3. Nel frattempo preparate la mousse al tonno: in un cutter inserite il tonno ben sgocciolato, le olive, le mandorle, la maionese e frullate per amalgamare gli ingredienti. L'ideale è non frullare troppo in modo da lasciare qualche pezzetto di mandorla più grosso così da conferire croccantezza alla mousse.
  4. Trascorso il tempo di riposo riprendete la pasta, lavoratela un po' formando un filone che dividerete in circa 10 pezzi di simile peso. Formate con ciascun pezzo una pallina liscia, coprite con pellicola e lasciate riposare circa 30 minuti.
  5. Scaldate una piastra o, se lo avete, un testo romagnolo, stendete le piadine ad uno spessore di 2/3 mm su un piano leggermente infarinato e cuocetele sulla piastra pochi minuti per lato sinché si gonfieranno e appariranno le tipiche macchie della piadina. Se si formeranno bolle molto grandi bucatele con i rebbi di una forchetta.Man mano che saranno pronte impilatele calde l'una sull'altra.
  6. Farcite le piadine ancora calde con un po'di mouse al tonno, qualche foglia di rucola, i pomodorini tagliati a metà, qualche fetta di caprino e qualche fetta di melanzana.

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

No